Il nuovo arrivato: Nihil Dosaggio Zero

La famiglia Ambrosini presenta l’ultimo nato della cantina, Nihil, Franciacorta a dosaggio zero, che si terrà nei locali di Tenuta Ambrosini il 22 settembre alle ore 10.30.
Dopo la presentazione e la visita alla mostra fotografica Nihil seguirà buffet.
La preparazione di cibo e vino fanno parte integrante delle attività umane.
È una forma di socializzare tra le più evolute l’atto di consumarli con persone che si conoscono e con le quali si vuole condividere un’emozione ed un’esperienza. Non è un caso che, si dice, le decisioni più importanti vengono prese a tavola.
Cibo e vino sono allora simboli e diventano forma d’arte quando la loro perfezione ed il loro autore ci vuole comunicare suggestioni sfuggevoli eppure di cui nulla è più durevole nello spirito, come la vista di un dipinto, l’ascolto di un brano musicale.
Cibo e vino compongono un binomio di una cultura materiale di cui Nihil, che presentiamo il 22 settembre, fa pienamente parte. Anzi, per le modalità con cui è stato concepito e prodotto, Nihil rappresenta la purezza e l’essenzialità come i versi distillati in una poesia, i chiaroscuri di una fotografia, i tratti decisi e complessi di una tela. Verrà inoltre presentata la mostra fotografica “Nihil” tenuta da sette giovani allievi, scelti per le loro diverse sensibilità poetiche, e accomunati dal percorso accademico.
Le immagini, in grande formato, sono nate dal dialogo con le voci di poetesse bresciane dal Cinquecento al Settecento e il luogo del vino nelle sue sfumature poetiche. Anche il vino è infatti cultura, cultura materiale. E noi vogliamo che la natura si esprima intatta nel nuovo nato Nihil: semplicemente accudiamo ciò che le vigne ci hanno donato.
Come in una fotografia: catturiamo i particolari migliori e li facciamo protagonisti dell’immagine.